Ricciardi: "La seconda ondata si diffonderà tra i giovani"

(AP Photo/J. Scott Applewhite)

Non solo il coronavirus potrebbe ritornare in autunno, ma di questa seconda ondata potrebbero risentirne soprattutto i giovani. Lo sostiene Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute e professore ordinario di Igiene generale e applicata all’Università Cattolica.

“Il virus si diffonderà fra i giovani, che diventeranno i vettori, i portatori di questa infezione e il problema sarà che, a causa della mancanza di misure di sicurezza da parte dei ragazzi, lo trasmetteranno a nonni e genitori e rivedremo di nuovo la pressione sul sistema sanitario. Questo si verificherà in autunno”, ha detto Ricciardi presentando il rapporto Osservasalute.

VIDEO - Coronavirus, l'Oms mette in guardia l'Europa: "La seconda ondata potrebbe essere peggiore"

E ha continuato: “Tutti i virus respiratori ritornano in autunno da quando esiste l'uomo. Ogni anno c'è una stagione in cui, a causa del freddo e della capacità del virus di riprodursi grazie ad alcune condizioni, queste infezioni ritornano. Se lo farà anche questo coronavirus? Lo conosciamo poco, ma siamo convinti di sì”.

“Tecnicamente una pandemia si definisce terminata da 40 giorni consecutivi a zero casi nel mondo a zero casi. Siccome ieri si è avuto il record di singoli casi in un giorno, siamo ben lontani a livello mondiale, ma anche nazionale, dal raggiungere questo obiettivo”, ha concluso.

VIDEO - Voli cancellati, Enac: “Niente voucher, solo rimborso”