Ricciardi: "Prevedo un peggioramento tra due settimane. Due Regioni a rischio"

·2 minuto per la lettura

C’è il rischio che la situazione possa sfuggire di mano anche in Italia. E' la previsione di Walter Ricciardi, professore ordinario di Igiene all'Università Cattolica e consigliere del ministro della Salute Roberto Speranza: "Un peggioramento della situazione, spero non intenso, con più pressione sugli ospedali anche per l'arrivo di raffreddori e influenze" è probabile, mette in guardia l'esperto, in un'intervista alla Stampa: "Per questo, è importante il richiamo alle precauzioni e il vaccino antinfluenzale per tutte le età. Va anche ripresa la app Immuni, che consente un tracciamento digitalizzato più tempestivo di quello manuale".

Due Regioni a rischio

Sull'ipotesi di un nuovo lockdown, Ricciardi spiega: "La Francia avrà bisogno del lockdown totale, noi no se ci comportiamo bene, ma Lazio e Campania sono a rischio". Per capire come salirà o meno la curva dei contagi, soprattutto con la ripresa delle scuole, ci vuole tempo: "Servono due settimane per esserne certi, ma la prima impressione è positiva. È stato importante riportare dieci milioni di persone alla normalità, che però va assicurata nel tempo", chiarisce Ricciardi.

GUARDA ANCHE: I cani riconoscono chi è positivo

Le differenze con gli altri Paesi europei

La situazione in Italia per ora meno grave rispetto ad altri Paesi europei dipende da alcune differenze: "Per esempio in Francia non c'è la quarantena obbligatoria o in Inghilterra solo da poco le mascherine vanno indossate dal personale dei ristoranti. Certo Spagna, Israele, Belgio, Olanda e Danimarca peggiorano e purtroppo non esiste una strategia comune. L'unica possibilità è limitare i movimenti delle persone da e per gli stati compromessi", dice.

Il picco

Sul possibile nuovo picco dei contagi, Ricciardi analizza: "E’ troppo presto, ma potrebbe essere a dicembre o a gennaio-febbraio, quando arriverà l’influenza e porterà un po’ di confusione nel riconoscere il Coronavirus intasando gli ospedali. Se saremo bravi nel rispettare le misure però supereremo l’una e l’altro”.

GUARDA ANCHE: Lo spot anti-Covid fa paura

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli