Riccione, annullata l'esibizione del rapper Baby Gang: giovani devastano strade, auto e cassonetti

·2 minuto per la lettura
Riccione concerto rapper
Riccione concerto rapper

A Riccione è saltato il concerto del rapper Baby Gang, in programma nella celebre località romagnola ma annullato per evitare nuovi assembramenti in uno dei luoghi più gettonati per la movida estiva: i fan si sono scatenati per le strade della città, vandalizzando tutto ciò che incontravano lungo il proprio cammino e devastando auto, cassonetti e non solo. Un gesto vergognoso e irrispettoso, che ha alimentato le polemiche dell’opinione pubblica.

Riccione, annullato concerto del rapper Baby Gang: fan vandalizzano la città

Complice la stagione estiva e l’isolamento prolungato dei mesi scorsi, è certo che i giovani abbiano voglia di svagarsi e divertirsi, ma servono regole, controllo, buon senso ed educazione. Caratteristiche essenziali e primarie per il buon vivere in società, ma evidentemente sono prerogative di pochi. Lo testimonia quanto successo nella celebre località balneare, patria del divertimento estivo in Romagna.

Dopo il caos del concerto di Salmo in Sardegna e altre serate all’insegna del divertimento incontrollato, il comune di Riccione ha preferito annullare il concerto di Baby Gang, rapper milanese popolare tra i più giovani che si sarebbe dovuto esibire prima al Peter Pan e poi al Byblos. Nella notte, tuttavia, i fan hanno dato libero sfogo alla propria ira, vandalizzando auto, cartelli stradali e cassonetti.

Molti video ripresi da passanti o turisti affacciati dalla finestra di casa hanno già fatto il giro del web. I filmati immortalano i fan saltare sopra le auto parcheggiate e distruggere quante più cose possibili. Coinvolti nei gesti di vandalismo almeno una trentina di giovani, tra i quali molti minorenni di origine nordafricana. I fan del rapper hanno lanciato oggetti e rovesciati i rifiuti per strada, spaventando e innervosendo i residenti.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri: quando i ragazzi hanno visto gli agenti si sono dati alla fuga. Per fortuna nessuno è rimasto ferito, ma non mancano i danni: una vetrina è stata rotta e così diverse auto. Le indagini sono ancora in corso e si cerca di fermare i responsabili attraverso le telecamere di sicurezza.

Riccione, annullato concerto del rapper Baby Gang: immediato lo scontro politico

Quanto accaduto ha già alimentato le polemiche politiche. Le opposizioni di Riccione, infatti, hanno chiesto le dimissioni dell’assessore alla sicurezza Elena Raffaelli, esponente della Lega. “Riccione un’altra notte sotto assedio. Danni ovunque, brandine tagliate, tende in stabilimenti balneari divelte, vetri di auto rotti, guerre tra baby gang che si davano la caccia per tirarsi bottiglie, clienti di alberghi minacciati di rapina da bande di vandali liberi di agire in modo incontrastato. Non si era mai vista prima una situazione del genere, soprattutto nel cuore della città”, così si legge in una nota congiunta di Riccione civica, Gruppi Misto, Partito Democratico e Movimento 5 Stelle Riccione.

Ma la risposta della Raffaelli non si è fatta attendere: “Si dimettano i responsabili di questa situazione”, ha dichiarato.

Riccione, annullato concerto del rapper: le parole di Baby Gang

Dopo la decisione del comune di Riccione di annullare le esibizioni di Baby Gang, il rapper ha prontamente replicato sui suoi social.

In una diretta su Instagram, infatti, ha detto: “Ancora una volta per per cause che non dipendono da me il live è stato annullato. Questo vuol dire che da oggi in poi tornerò a zanzare i turisti in spiaggia a Riccione , perché altrimenti non vado avanti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli