Ricerca: Mattarella, 'fondamentale per presente e futuro, dar credito a giovani'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 13 apr. (Adnkronos) – "L'inquietitudine di sentirsi cittadini del mondo, ma al contempo pellegrini al suo interno, credo sia comune a tutti, qualunque siano le convinzioni che vengono professate, perchè in fondo riflette quel senso di incompiutezza che accompagna la condizione umana, che induce costantemente a pensare oltre, a cercare costantemente nuove esperienze e nuove conoscenze da parte di chi avverte questo senso e questa sollecitazione. Questo senso di non appagamento in realtà è alla base di ogni sforzo di ricerca: della ricerca scientifica in ogni campo, è questo il carattere che rende attrattivi gli atenei, che rende preziosa la loro azione nel nostro Paese, fondamentale per il suo presente e per il suo futuro". Lo ha affermato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, intervenendo in video collegamento all'inaugurazione del centesimo anno accademico dell'Università Cattolica del Sacro cuore.

"Per essere educatori -vorrei richiamare qui delle parole ben note, di straordinaria importanza, di padre Gemelli- occorre dar credito ai giovani, a quei giovani -ha aggiunto il Capo dello Stato- che nel succedersi delle generazioni mantengono sempre giovane un ateneo, quale che sia la sua anzianità di fondazione".