Ricerca, R. Lombardia, accordo Enea e Cnr: 6 mln per innovazione

Mda

Milano, 10 ago. (askanews) - Uno stanziamento di 6 milioni di euro per favorire la ricerca e l'innovazione, oltre che assegnare 19 borse di studio a giovani ricercatori. Lo prevede una delibera approvata dalla Giunta regionale lombarda su proposta del vicepresidente e assessore alla Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione delle imprese, Fabrizio Sala, che attua l'accordo di collaborazione tra Regione Lombardia, Cnr ed Enea.

L'Accordo tra Regione Lombardia ed Enea prevede il rafforzamento della presenza dei laboratori in Lombardia e la valorizzazione dei giovani ricercatori con ricadute dirette sul sistema della ricerca e dell'innovazione, e un finanziamento da parte della Regione di quasi 1 milione di euro per 19 borse di studio a giovani ricercatori.

"Vogliamo dare ai giovani ricercatori opportunità concrete - Fabrizio Sala - per valorizzare al meglio le loro competenze in laboratori ad alta tecnologia e attraverso progetti mirati a soddisfare le esigenze del territorio". L'accordo e' stato sottoscritto da cinque Università Lombarde: Bergamo, Brescia, Milano Bicocca, Pavia e Politecnico di Milano. I 19 ricercatori dell'accordo lavoreranno in 3 laboratori messi a disposizione da Enea: 'Tecnologie della sostenibilità' situato a Brescia, il 'Materiali avanzati e processi industriali sostenibili 4.0' e 'Tecnologie per le smart cities e digitalizzazione' situati a Bergamo nel parco tecnologico Kilometro Rosso".

L'accordo di collaborazione tra Regione Lombardia e il Consiglio nazionale delle ricerche prevede un finanziamento di 5 milioni di euro (fondi POR-Programma Operativo Regionale e FESR-Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) per l'innovazione delle imprese lombarde.

"L'obiettivo - ha concluso Sala - è innovare le imprese lombarde, avere ricadute dirette sulla competitività del territorio e favorire lo sviluppo della ricerca industriale coinvolgendo settori avanzati della ricerca e dello sviluppo che contribuiranno a migliorare le eccellenze del territorio rafforzando la capacita' di produrre innovazione".