Ricerca: scienziato muore in Usa, forse infettato dal batterio che studiava

Roma, 4 mag. (Adnkronos Salute) - Un giovane ricercatore è morto in California probabilmente dopo essere stato infettato da un ceppo molto virulento di meningococco. Richard Din, 25 anni, potrebbe aver contratto il batterio nel laboratorio del San Francisco Veterans Affairs Medical Center, dove era intento a lavorare alla messa a punto di un vaccino contro il microbo.

Gli esperti dei Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) stanno lavorando per verificare questa ipotesi: saranno eseguite analisi di confronto fra i risultati della biopsia sul corpo di Din e le caratteristiche del batterio che stava studiando. Le possibilità che uno scienziato contragga una malattia nel proprio laboratorio sono molto basse, fanno notare gli esperti, che hanno comunque prescritto una cura antibiotica preventiva a dozzine di persone che avevano avuto contatti con il ricercatore prima della sua morte.

Harry Lampiris, capo del dipartimento di Malattie infettive del centro di ricerca californiano, ha fatto sapere che il batterio in questione è il Neisseria meningitidis, ceppo che provoca la malattia meningococcica, a sua volta causa di meningite e infezioni del flusso sanguigno. "E' nostra la responsabilità - ha dichiarato - ammettere che questa morte è associata al nostro laboratorio, fino a che non ci saranno prove contrarie".

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno