Richetti: "Debiti col Pd? Campagna di fango mortificante"

webinfo@adnkronos.com

"Come ha detto Zanda, io ho sempre versato tutto regolarmente". Matteo Richetti torna con l'Adnkronos sull'accusa di non aver saldato regolarmente i contributi dovuti al Pd. Il senatore ex-dem spiega di aver versato quanto dovuto e che la regolarità dei versamenti è stata confermata dal tesoriere del Pd, Luigi Zanda. E per Richetti il sospetto che si tratti di veleni seguiti alla sua scelta di lasciare i dem c'è tutto: "Nel momento della mia decisione, sofferta e politica, parte una campagna tutta tesa a screditare e infangare. Una cosa davvero mortificante".