Richiamato un lotto di farro a marchio Conad

·2 minuto per la lettura
farro
farro

Il Ministero della Salute ha diffuso un richiamo immediato di un lotto di farro in scatola Conad “I cotti al vapore”: conteneva soia invece che farro.

Richiamo per lotto di farro Conad

Una nuova allerta è stata pubblicata sul sito del Ministero della Salute. Questa volta il richiamo immediato dagli scaffali dei negozi riguarda un prodotto a marchio Conad. Si tratta di un lotto di farro in scatola “I cotti a vapore” marchio Conad. Il richiamo arriva in quanto “il lotto indicato contiene soia invece che farro”. Il prodotto in questione viene comunemente venduto in confezioni da 3×150 grammi con il numero di lotto LE2G327 e il Tmc 31/12/2024 (codice EAN: 8003170062511). Il farro richiamato è stato prodotto per Conad dall’azienda Globus Konzervipari zrt nello stabilimento di Monostorpalyi ut 92 a Debrecen, in Ungheria.

Attenzione per gli allergici alla soia

I consumatori che abbiano acquistato il lotto indicato dal Ministero della Salute sono invitati a restituire il prodotto al punto vendita dove è stato acquistato o in un altro negozio Conad, così come si legge nell’avviso dell’allerta alimentare. “Coloro che fossero in possesso di una confezione appartenente al suddetto lotto sono invitati a riportarla in qualsiasi punto di vendita Conad, che provvederà alla sostituzione o al rimborso” scrive il Ministero della Salute. Particolare attenzione è rivolta a chi soffre di allergia alla soia. La precauzione rivolta a questi soggetti è chiaramente quella di non consumare il prodotto e riportarlo al punto vendita per un rimborso o per la sostituzione dello stesso. Non è la prima volta che un prodotto viene richiamato per la presenza di allergeni. L’ultimo richiamo riguardava La Colomba Classica di Pietro Macellaro Pasticceria Agricola Cilentana.