Richiedente asilo iraniana potrebbe essere rimpatriata da Filippine -3-

Red/Mos

Roma, 7 nov. (askanews) - Studentessa di odontoiatria nelle Filippine, Zarebahari ha espresso pubblicamente sostegno all'ex principe ereditario Reza Pahlavi. Durante il concorso di bellezza del 2018 a Manila, ha mostrato un manifesto di Reza Pahlavi e si è avvolta nell'antica bandiera nazionale dell'Iran, che porta l'emblema del leone e del sole, associato alla famiglia reale deposta.

In un'intervista del 21 ottobre, Zarehbahari ha affermato che i suoi problemi nelle Filippine sono iniziati dopo aver partecipato al concorso di bellezza e che da allora ha iniziato a ricevere messaggi minacciosi da un funzionario dell'ambasciata iraniana nelle Filippine, che le ha intimato di presentarsi in ambasciata.

"È spaventoso che sia trattenuta da così tanto tempo nell'area di transito aeroportuale, in condizioni così deplorevoli", ha detto Nicholas Bequelin. "Le autorità filippine hanno il chiaro obbligo legale internazionale di tenerla al sicuro e di non rimandarla in Iran, dove potrebbe andare incontro a violazioni dei diritti umani". (Segue)