Richiedente asilo iraniana potrebbe essere rimpatriata da Filippine

Red/Mos

Roma, 7 nov. (askanews) - Una richiedente asilo iraniana di 31 anni, Bahareh Zarebahari, rischia di essere rinviata in Iran dove potrebbe essere detenuta e torturata, ha dichiarato oggi Amnesty International. Una decisione sul suo caso sembra essere imminente. Sta entrando nella sua quarta settimana di detenzione, bloccata nell'area di transito del principale aeroporto di Manila.

"Bahareh Zarebahari è stata una critica fervente delle autorità iraniane e un'oppositrice pubblica del velo forzato. Se le autorità filippine la manderanno in Iran, rischierà l'arresto, la tortura e altri maltrattamenti, nonché processi e detenzioni iniqui", ha dichiarato Nicholas Bequelin, direttore regionale per l'Asia orientale e sud-orientale di Amnesty International. (Segue)