Riciclaggio internazionale, sequestro da 6,5 mln a 2 colombiani -2-

Sav

Roma, 14 nov. (askanews) - E' anche oggetto di investigazioni una fitta rete di veicoli societari localizzati in diversi Paesi anche a fiscalita privilegiata, gestiti da una serie di prestanomi e membri della propria famiglia.

In particolare, sono state rilevate due operazioni caratterizzate da elevata opacità: il trasferimento di ingenti disponibilita economiche su un conto corrente italiano attraverso plurimi bonifici provenienti da Spagna e Inghilterra privi di motivazione sottostante; l'acquisto, nell'ottobre 2018, di un immobile di altissimo pregio nel centro storico di Roma (in Via Condotti) del valore di circa euro 4,8 milioni, intestato ad una societa inglese riconducibile alla moglie italiana del principale indagato.

Nel corso delle numerose perquisizioni eseguite nei confronti dei due fratelli colombiani e degli italiani a vario titolo coinvolti nella vicenda sono state sequestrate anche somme di denaro contante (in valute varie) per circa 31.000 euro, otto quadri ed un arazzo.