Riciclavano proventi truffe in bitcoin: tre indagati a Milano

Milano, 14 nov. (askanews) - Truffa, riciclaggio tramite bitcoin e attività di investimento finanziario senza esserne abilitati. Questi i reati contestati, a vario titolo, a tre persone indagate dai vigili del Nucleo centrale di polizia giudiziaria, di Milano che hanno anche sequestrato contanti e beni per trecentomila euro. La ha riferito la stessa Locale, spiegando che l'indagine è stata coordinata dal pm Carlo Scalas, insieme con il procuratore aggiunto Eugenio Fusco della Procura del capoluogo lombardo. (segue)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli