Rider aggredito a Cagliari, il sindaco: "Vigliacchi, chiedo scusa"

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Cagliari, 8 lug. (Adnkronos) – "Chiederò scusa a nome della città". Il sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu, incontrerà domani il rider che martedì sera, durante i festeggiamenti per la vittoria dell'Italia sulla Spagna nelle semifinali di Euro 2020, è stato aggredito da alcuni giovani. L’episodio, avvenuto nella centralissima piazza Yenne, è stato ripreso da diversi passanti e in poco tempo ha fatto il giro del web.

Durissimo il commento del primo cittadino del capoluogo, Paolo Truzzu: "Che divertimento c'è nell'aggredire una persona che lavora mentre gli altri festeggiano – ha scritto Truzzu su Fb -. Che divertimento c'è nel saltare sul tetto di un autobus e danneggiarlo. Sono scene che non possiamo giustificare in alcun modo, perché solo dei vigliacchi e degli incivili senza alcuna educazione e rispetto per gli altri possono comportarsi così. Ma state sicuri che non la passeranno liscia e sono certo che, grazie al lavoro congiunto della Polizia di Stato e della Municipale, potremo risalire ai responsabili e magari farli impegnare per un po’ di tempo in lavori socialmente utili al servizio della comunità". Domattina il Sindaco incontrerà il rider aggredito "per chiedergli scusa a nome della città".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli