Riduzione inquinamento da biomasse:_da Lombardia sì a intesa

red-fcz

Milano, 6 ago. (askanews) - Riduzione delle emissioni inquinanti in atmosfera e aggiornamento del "Piano Regionale degli Interventi destinati al miglioramento della qualità dell'Aria" (Pria): sono gli obiettivi della Regione Lombardia che ha aderito al Protocollo d'Intesa sottoscritto dall'Associazione Italiana Economie Agroforestali (Aiel) e dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (Mattm). La decisione è stata ratificata con una delibera della giunta regionale approvata nei giorni scorsi.

Le biomasse legnose rappresentano una fonte energetica rinnovabile importante per valorizzare le risorse delle aree montane e contenere l'utilizzo dei combustibili fossili come il gas e il petrolio ma al tempo stesso costituiscono uno dei principali fattori di emissione di sostanze dannose per la salute, come le polveri sottili. Per questo, il loro utilizzo deve essere regolamentato e, cosa ancora più importante, deve essere svolta un'ampia attività di formazione ed informazione per accrescere la consapevolezza di quelle che possono essere le conseguenze di un uso improprio della legna e del pellet.

Tra le azioni previste dall'intesa la promozione di interventi di riqualificazione energetica, come la rottamazione agevolata di stufe e caldaie a biomassa legnosa con più di 20 anni di età e la loro sostituzione con impianti moderni, efficienti e in grado di garantire un maggiore rendimento energetico e minori emissioni in atmosfera. Con l'adesione al protocollo, Regione Lombardia si impegna a potenziare le operazioni di controllo degli impianti a biomassa per verificare che siano stati installati nel rispetto degli obblighi di legge e che siano oggetto di una periodica manutenzione, in modo da contenere le emissioni inquinanti e ridurre il pericolo di incendi. "Aderendo a questo protocollo - spiega l'assessore regionale all'Ambiente, Raffaele Cattaneo - proseguiamo l'azione di Regione Lombardia per il miglioramento della qualità dell'aria. Promuoviamo infatti il corretto utilizzo delle biomasse legnose, in impianti efficienti e a basso impatto ambientale, al fine di limitare al massimo l'inquinamento atmosferico. Le politiche adottate in questi anni hanno permesso di ridurre i valori del Pm10 e dimostrano che stiamo andando nella giusta direzione".