Riemerge il cadavere di una donna nel lago a Cremona

cadavere lago cremona
cadavere lago cremona

Mistero a Cremona, dove è emerso dalle acque di un lago artificiale il cadavere di una donna in avanzato stato di decomposizione.

Ritrovato il corpo di una donna a Cremona

Il corpo di una donna è riemerso in un laghetto artificiale in zona Cascina Brugnano, sulla strada che da Soresina porta a Tredici Ponti dove si trova il santuario di Ariadello, in provincia di Cremona. Il cadavere è stato trovato in avanzato stato di decomposizione. Accanto allo specchio d’acqua, è stata trovata una borsetta che si presume essere della vittima. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri, il personale sanitario del 118 e i Vigili del Fuoco.

Il corpo è stato trovato da un addetto alla manutenzione dei canali che ha subito chiamato le forze dell’ordine. I pompieri hanno poi provveduto al recupero della salma. In base a un primo esame autopico sembrerebbe che il cadavere sia rimasto in acqua per diversi giorni, ma sono in corso nuovi accertamenti.

L’autopsia sul cadavere e la causa della morte

I militari di Cremona sono al lavoro per cercare di risalire all’identità della donna; per aiutarsi, si cercherà anche tra le denunce recenti di scomparsa.

Inoltre sarà svolta l’autopsia da parte del medico legale così da poter capire quando sia avvenuto il decesso e soprattutto cosa possa aver provocato la morte: se si sia trattato di un omicidio o di un gesto estremo. Nessuna ipotesi, al momento, è esclusa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli