Riesce il rimbalzo alle Borse dopo il lunedì nero

Riesce il rimbalzo alle Borse dopo il lunedì nero

Milano, 17 mar. (askanews) – Al termine di una seduta in altalena, le Borse europee sono riuscite a mettere a segno un rimbalzo dopo il nuovo tonfo della vigilia, grazie anche al segnale fortemente incorraggiante in arrivo da Wall Street. Piazza Affari, dove anche oggi vigeva il divieto di vendite allo scoperto per una ventina di titoli, ha chiuso con l’indice Ftse Mib in rialzo del 2,23% a 15.314,77 punti. Bene anche Parigi (+2,84%), Londra (+2,81%), Francoforte (+2,19%). Per Madrid, ieri particolarmente colpita, è stato super rimbalzo: +6,46%.

La volatilità continua comunque e continuerà a tenere banco sui mercati finanziari mondiali, data l’estrema difficoltà di elaborare scenari plausibili per i prossimi mesi di fronte alla diffusione ormai globale della pandemia da coronovirus Covid-19 e agli enormi impatti economici che avranno le misure in atto per contrastarla.

Gli analisti finanziari delle maggiori case d’investimento si interrogano sullo spettro della recessione globale, quale conseguenza dell’emergenza coronavirus sommata alla “guerra” sui prezzi del petrolio. In diversi report si evidenzia la necessità di risposte coordinate a livello globale, da parte della politica ancor più che da parte delle banche centrali.

Secondo un report pubblicato oggi da S&P Global Ratings “l’improvviso arresto economico causato dalle misure di contenimento di Covid-19 porterà a una recessione globale quest’anno, determinando un’intensa pressione a carico del merito creditizio in tutto il mondo”.