Rieti, insulti razzisti a minorenne: denunciate coetanee

(Adnkronos) - Nei giorni scorsi, gli Agenti del Posto di Polizia di Passo Corese della Questura di Rieti hanno denunciato quattro ragazze minorenni resesi responsabili dei reati di atti persecutori e diffamazione, aggravati dalle finalità di discriminazione e di odio razziale, commessi a danno di una loro coetanea. Gli Agenti della Polizia di Stato hanno ascoltato una minorenne, residente in provincia di Roma, che, in compagnia del suo genitore, ha raccontato di aver subito da mesi reiterate minacce e molestie a sfondo razziale, a causa della sua carnagione poiché la madre è di origine africana, ad opera di alcune sue coetanee, un gruppo di sei ragazze che più volte l’hanno attesa alla abituale fermata dell’autobus utilizzata dalla minore per recarsi in una scuola romana offendendola con epiteti a sfondo sessuale e razzista.

La gang giovanile ha poi continuato nel compiere atti di bullismo e razzismo anche sui canali social abitualmente utilizzati dai giovani. Gli agenti hanno quindi intrapreso un'indagine che, grazie alle testimonianze raccolte da coetanei testimoni, ha permesso di individuare quattro ragazze minorenni che, grazie al sistematico ricorso ad un linguaggio violento e provocatorio, hanno condotto la giovane vittima ad una situazione di disagio e di paura che l’ha costretta anche a cambiare le proprie abitudini di vita.

Le quattro giovani tutte residenti in provincia di Roma, sono state pertanto denunciate alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Roma. Nell’ambito dei procedimenti penali instauratisi nei loro confronti, l’eventuale responsabilità penale delle giovani denunciate verrà accertata dal Giudice.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli