Rifiutarono la chemio per la figlia: genitori condannati

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
Getty Creative
Getty Creative

La corte d'Appello di Venezia ha confermato la condanna a due anni di reclusione ciascuno per i coniugi Lino Bottari e Rina Benini, che convinsero la figlia Eleonora, malata di leucemia, a rifiutare la chemioterapia.

La giovane è morta nell’agosto 2016, poco dopo il suo 18esimo compleanno. I genitori vennero accusati di omicidio colposo aggravato dalla prevedibilità dell’evento.

La famiglia si era sempre opposta alle cure mediche tradizionali, scegliendo per la figlia il metodo antiscientifico Hamer, che cura i tumori con vitamina C e la psicoterapia.

GUARDA ANCHE: Mihajlovic: “Quattro mesi difficili, non sono un eroe”