Rifiuti, Ama: nel 2019 90mila ore in meno di straordinario

Red/Gtu

Roma, 27 gen. (askanews) - "Nessun boom di straordinari in Ama e nuovi mezzi pesanti per la raccolta già in servizio", lo comunica Ama S.p.A. in una nota, "smentendo alcune notizie stampa odierne".

Nel 2019, infatti - rende noto l'azienda capitolina che gestisce i servizi ambientali - sono state circa 90mila (-9%) le ore di straordinario in meno rispetto al 2018 (da 951.800 a 862.200). E "il contenimento del monte ore straordinario è stato possibile grazie a una migliore razionalizzazione ed efficientamento dei servizi ordinari previsti nei 4 turni di lavoro (mattina, pomeriggio, semi-notte, notte)". "Un dato ancora più significativo - sottolinea Ama - anche alla luce della minore disponibilità della forza lavoro dovuta alle uscite di personale per pensionamento e al blocco del turnover, pari a 162 unità".

Per quanto riguarda, poi, il parco mezzi, l'azienda precisa che, "grazie allo sblocco delle forniture, fortemente voluto dal neo amministratore Stefano Zaghis, sono già entrati in servizio 32 nuovi compattatori (sui 102 totali che arriveranno entro la primavera) che, al contrario di quanto riportato, operano regolarmente e quotidianamente sul territorio". Nel corso della prossima settimana, poi - annuncia Ama - entreranno in servizio ulteriori 3 nuovi mezzi.