Rifiuti, Grancio (Misto): Roma succube di propaganda e immobilismo

Sis

Roma, 6 dic. (askanews) - "Roma, che puntava all'autonomia sul tema rifiuti è diventata invece succube della propaganda politica e dell'immobilismo istituzionale di Comune e Regione, in un gioco al massacro in cui gli unici a perdere sono stati i cittadini di tutta l'area metropolitana". Commenta così Cristina Grancio Presidente del Gruppo Misto in Assemblea Capitolina relativamente alla seduta odierna del Consiglio Comunale. "Dopo la chiusura della discarica di Malagrotta era doveroso che Comune e Regione in sintonia predisponessero un piano dei rifiuti in modo da scongiurare lo spettro dell'emergenza sanitaria", aggiunge.

"I sindaci dell'area metropolitana, a cui do il mio sostegno - prosegue la Consigliera Grancio - oggi hanno ben rappresentato la drammaticità del momento. Se non ci sarà capacita di governo e di dialogo non rimarrà altro che il commissariamento da parte della Regione".

"Restiamo in attesa del piano industriale di Ama - conclude la Consigliera - che a tutt'oggi non è stato presentato".