Rifiuti, indagato sindaco Agrigento. Bianco: solidarietà Anci -2-

Rus

Roma, 10 set. (askanews) - Il sindaco Firetto ribadisce la sua posizione: "Continueremo a piazzare le telecamere per beccare e sanzionare i soggetti che si rendono responsabili di questo grave danno all'ambiente, alla città, alla sua immagine. La lotta agli atti di inciviltà - evidenzia il sindaco - procede senza il minimo arretramento sia con appostamenti, sia con telecamere itineranti e sia rovistando tra i rifiuti per individuare chi li ha abbandonati. Fa sorridere amaramente pensare che tra i tanti problemi che devo affrontare tutti i giorni, io debba anche difendermi dall'accusa di un cittadino di un altro Comune che, senza scrupoli, ha gettato il suo sacchetto di rifiuti ad Agrigento". Per Firetto "è curioso che egli si senta leso nella sua persona e che si esponga oggi ancor di più al pubblico giudizio, dovendo entrare nel merito di un fatto incontestabile che lo ritrae quale lanciatore di rifiuti. Non ci lasceremo scoraggiare. Andremo ancora a rovistare tra i rifiuti e a dare la "caccia" agli incivili", conclude il primo cittadino siciliano.