Rifiuti Lazio, Valeriani: regione aderisce al sistema "Orso"

Bet

Roma, 24 gen. (askanews) - La Regione Lazio ha aderito al sistema Orso, l'Osservatorio rifiuti sovraregionale relativo alla raccolta dei dati sulla produzione e la gestione dei rifiuti urbani. Il sistema permetterà non solo di semplificare ed uniformare il flusso di informazioni relativo alla produzione, al riciclo, al trattamento e allo smaltimento dei rifiuti, ma consentirà anche di acquisire dati utili all'attività di pianificazione e di programmazione della Regione, sia sul corretto impiego delle risorse stanziate che sulla verifica degli obiettivi previsti nel nuovo Piano rifiuti del Lazio. L'utilizzo dell'applicativo Orso verrà coordinato dall'Arpa Lazio e coinvolgerà tutti i Comuni e gli operatori degli impianti di gestione del ciclo dei rifiuti, prevedendo criteri di premialità per le amministrazioni virtuose e favorendo una maggiore conoscenza e trasparenza sul ciclo dei rifiuti urbani a livello comunale e sovracomunale per migliorare l'efficacia e l'efficienza dei servizi di gestione. Nelle prossime settimane verranno organizzate attività di formazione sul territorio, con successivi interventi di supporto tecnico a beneficio di ogni Comune, come help desk dedicato ed assistenza diretta, per arrivare ad una capillare adesione al sistema Orso entro il prossimo 30 aprile. "Negli ultimi anni - ha detto Massimiliano Valeriani, assessore al Ciclo dei Rifiuti della Regione Lazio - l'Amministrazione Zingaretti ha investito oltre 80 milioni di euro per favorire la riduzione dei rifiuti e sostenere la raccolta differenziata nei Comuni del Lazio attraverso la realizzazione di isole ecologiche e centri di compostaggio: un impegno rilevante che ha permesso di portare la differenziata nella regione dal 22% del 2013 al 47,34% del 2018. Con la piattaforma Orso sarà possibile continuare a monitorare la gestione dei rifiuti urbani e verificare la qualità dei servizi e degli interventi realizzati dagli enti locali per limitare la produzione degli scarti".