Rifiuti: l'innovazione per la gestione sostenibile delle scorie radioattive

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

“L’innovazione per la gestione sostenibile dei rifiuti radioattivi”. E' questo il titolo del webinar organizzato da Sogin, aderendo per il terzo anno consecutivo alla settima europea per la riduzione dei rifiuti. L’evento si terrà mercoledì 25 novembre, dalle ore 11.00 alle ore 12.45 su piattaforma MS Teams, è necessario iscriversi compilando il modulo di adesione presente sul sito www.sogin.it entro il 23 novembre 2020. Il webinar intende approfondire il ruolo dell’innovazione, realizzata nell’ecosistema di startup e Pmi innovative italiane, nel gestire e ridurre il 'peso' dei rifiuti. Nel caso dei rifiuti radioattivi, cioè quelli che emettono radioattività, per sua stessa natura invisibile, inodore e insapore, il peso si riferisce al loro volume.

Saranno, infatti, presentate le soluzioni di minimizzazione dei volumi dei rifiuti radioattivi adottate dal Gruppo Sogin e, in particolare, si parlerà di Aigor (Applicativo informatico di gestione oggetti radioattivi), il sistema integrato con blockchain che, attraverso l’ottimizzazione dei processi di gestione, potrà portare un’ulteriore riduzione del volume dei rifiuti prodotti dalle attività di decommissioning nucleare. Il tutto inquadrato in uno scenario internazionale che considera sempre di più l’innovazione tecnologica una leva per gestire i rifiuti in modo sostenibile e secondo i principi dell’economia circolare.

L’evento sarà anche l’occasione per stimolare sinergie e attivare circoli virtuosi attraverso il confronto con le realtà del settore ambientale e tecnologico. All'incontro, moderato da Marco Sabatini Scalmati, responsabile Media Relations di Sogin, interverranno: Eleonora Faina, direttore generale Anitec-Assinform di Confindustria; Flaviano Bruno, responsabile Rifiuti radioattivi e materie nucleari di Sogin; Francesco Lamaro, project manager di Infoedge Technology; Federica Pancotti, responsabile innovazione tecnologica di Sogin e Marco Farina, project manager Valutazione e sviluppo progetti di A2A Ambiente.