Rifiuti: Lombardia a pm Dolci, 'Regione ha seguito norme e indicazioni Iss'

Rifiuti: Lombardia a pm Dolci, 'Regione ha seguito norme e indicazioni Iss'

Milano, 9 giu. (Adnkronos) – "Regione Lombardia si è sempre mossa seguendo le norme comunitarie, nazionali e le indicazioni dell'Istituto Superiore di Sanita' (Iss). Inoltre, le disposizioni hanno un carattere temporaneo, rimanendo in vigore solo fino al 31 agosto 2020, poiché legate esclusivamente alla fase acuta dell'emergenza. Non c'e' alcuna intenzione di consentire deroghe permanenti, ma solo quella di fronteggiare adeguatamente una situazione di contingente di emergenza". Così in una nota la Regione Lombardia in merito alle dichiarazioni del procuratore aggiunto Alessandra Dolci sulle ordinanze approvate dalla Regione Lombardia dedicate allo smaltimento dei rifiuti durante l'emergenza Coronavirus precisa quanto segue.

"In particolare, sulle indicazioni date per gestione dei Dpi – precisa la nota – Regione Lombardia ha seguito le indicazioni della Commissione Europea e dell'Istituto Superiore della Sanita' che, valutato il rischio potenziale di trasmissibilita' del virus e valutate le possibili alternative di gestione di tali rifiuti, hanno ritenuto di suggerire la gestione dei Dpi quali rifiuti indifferenziati, adottando opportune cautele per la raccolta e lo smaltimento di tali materiali. La raccolta separata viene infatti consigliata per tutte quelle Regioni che, non essendo dotate di impianti di incenerimento conferiscono in impianti di trattamento o in discarica i rifiuti indifferenziati, in questi casi infatti gli operatori del servizio vengono in contatto con i rifiuti stessi esponendosi a potenziale contagio".