Rifiuti: 'mai più Malagrotta', migliaia di cittadini contro discarica Monte Carnevale

webinfo@adnkronos.com

"No alla discarica"; "Vogliamo aria pulita"; "Noi non siamo rifiuti"; "Basta discariche a Valle Galeria"; "Mai più Malagrotta"; 'Famo 'mpo per uno": migliaia di cittadini, questa mattina, si sono ritrovati a Ponte Galeria per manifestare contro l’apertura della discarica di via Monte Carnevale, non lontano dal sito di Malagrotta, annunciata dalla sindaca di Roma Virginia Raggi. L'evento, organizzato dal Comitato Valle Galeria Libera, ha visto scendere in piazza famiglie con bambini, agricoltori con i trattori, nonni e nipoti. Per lo più cittadini dell'XI e XII Municipio. Alcuni (ma c'è anche qualche cagnolino che mostra la scritta "no discarica Monte Carnevale") indossando magliette o mostrando striscioni che invocano il "diritto alla salute".  

Una manifestazione - come è stato sottolineato dai portavoce dei cittadini in piazza - pacifica e senza bandiere per dire 'no' alla decisione, giudicata "scellerata", di realizzare una discarica in un'area già devastata, in "un territorio che per mezzo secolo ha sopportato da solo il peso dei rifiuti di un'intera città".  

"La Valle Galeria è stata la pattumiera di Roma per 50 anni, pagando in termini di distruzione ambientale, in termine di salute pubblica, con un tasso di tumori del 28% superiore alla media cittadina. Non dimentichiamoci che nella Valle Galeria - sottolinea il Comitato Valle Galeria Libera - sono stati indicati anche altri siti che non possono essere considerati in alcun modo moneta di scambio e che per quello di Monte Carnevale è stato chiuso l’iter autorizzativo per una discarica di inerti il 27 dicembre”. Dopo gli interventi, un corteo porta il fiume di persone da Ponte Galeria fino al sito dove dovrebbe sorgere la discarica di Monte Carnevale.