Rifiuti, Marsilio e Campitelli: Regione presente, no a demagogia

Xab

Chieti, 23 ott. (askanews) - "Piena fiducia e sostegno al lavoro svolto dall'assessore Campitelli e dal commissario De Vincentiis. È incredibile, tuttavia, che dopo anni di disattenzioni, e dove la Procura della Repubblica sta scoprendo di tutto, oggi qualcuno se la prende con l'amministrazione regionale che invece sta operando con trasparenza e coinvolgendo soprattutto i sindaci del territorio". Lo ha affermato il presidente della Giunta regionale, Marco Marsilio, intervenendo questa mattina alla conferenza stampa sull'ultimo incendio del 20 ottobre nella discarica di Cupello, impianto consortile di Valle Cena a Cupello (Chieti) Il presidente della Tegione Abruzzo Marco Marsilio, poi, ha affrontato il tema del ciclo dei rifiuti in Abruzzo. "Con questo incendio - ha osservato il presidente - abbiamo rischiato di aprire una emergenza ambientale e sanitaria per l'assenza di altri spazi dove conferire i rifiuti del territorio. Ricordo che la gestione della discarica di Valle Cena è stata sottratta da anni al controllo pubblico, in particolare ai sindaci del comprensorio, gli stessi che oggi ci ringraziano per l'opera di trasparenza e di partecipazione che abbiamo promosso negli ultimi mesi e per gli interventi proposti e mirati a mettere in sicurezza l'impianto. "Siamo stati presenti dal primo giorno e ci siamo attivati immediatamente per promuovere ogni intervento utile a eliminare le criticità presenti da anni nell'impianto di Cupello con l'obiettivo di tutelare la salute dei cittadini". Esordisce così l'assessore all'Ambiente, Nicola Campitelli, che ha convocato questa mattina una conferenza stampa, a Pescara, nella sede della Regione Abruzzo, nel corso della quale ha replicato alle critiche sollevate dopo l'incendio avvenuto domenica nell'impianto consortile di Valle Cena a Cupello (Chieti".