Rifiuti, Parisi: Zingaretti scrive il falso su termovalorizzatori

Red/Cro/Bla

Roma, 5 ott. (askanews) - "Zingaretti è responsabile del disastro della gestione dei rifiuti di Roma tanto quanto Virginia Raggi. La paura da parte sua di prendere decisioni e di assumersi responsabilità in questi sette anni, ha portato la città alla grave situazione attuale. Oggi addirittura scrive che non si possono fare i termovalorizzatori perché le direttive europee sull'economia circolare lo impediscono. Scrive che non faremmo in tempo a costruirli che scatterebbe il decommissioning degli impianti. Ma non è vero. Le direttive impongono il decommissioning solo per gli impianti vecchi e fuori norma. Dobbiamo lavorare tutti per il riciclo e il riuso, ma dobbiamo anche essere consapevoli che i rifiuti che strabordano dai cassonetti e che sporcano le strade di Roma, non si possono nascondere sotto il tappeto". Così in una nota Stefano Parisi, leader di Energie per l'Italia.

"Zingaretti si nasconde dietro le direttive UE - prosegue Parisi - per mascherare il fallimento della gestione rifiuti degli ultimi anni, e per legittimare i No ideologici della Sinistra e dei 5 Stelle. I cittadini lo sanno. Il modello Lazio che sbandiera è ridicolo. Così come è ridicolo continuare a parlare di rifiuti zero nella situazione in cui ci troviamo. Non è realistico. Non si fanno gli impianti, ma si continuano a spostare rifiuti da una regione all'altra, o peggio, all'estero, facendo pagare ai contribuenti il prezzo dell'incompetenza di questi anni. Il Lazio ha bisogno di affrontare il delicato tema della gestione dei rifiuti attraverso una programmazione seria del ciclo di smaltimento, investendo in tecnologie innovative ed efficienti che producano energia dai rifiuti. Servono scelte coraggiose, non il libro delle buone intenzioni. Sono per l'economia circolare - conclude Parisi - e, completare il ciclo dei rifiuti trasformando quelli non riciclabili in energia, è economia circolare. Invece di fare battaglie ideologiche affrontiamo seriamente la questione. Facciamo i termovalorizzatori". ________________