Rifiuti Roma, Cacciatore (M5S): non ci resta che piangere

Bet

Roma, 10 gen. (askanews) - "Detesto avere ragione in questi casi. Eppure, dato il caos che si sta creando, ci si avvicina pericolosamente allo scenario del commissariamento straordinario da parte del governo, quello che elimina ogni spazio di rappresentanza per le istanze de cittadini". Così il consigliere regionale del Lazio Marco Cacciatore (M5S), Presidente Commissione X Urbanistica, Politiche abitative, Rifiuti della Pisana. "Gli uffici tecnici del Comune hanno finito per contraddire pareri e atti precedenti, affermando la non idoneità di Monte Carnevale. Ne sono felicissimo, ma certo è che sembra di vivere in una farsa. Nel frattempo, è uscita la nuova ordinanza regionale, rendendo il quadro più incerto che mai" spiega. "Chiunque non metta in campo soluzioni sostenibili e praticabili, impedendo la possibilità del Commissariamento straordinario del governo, si renderà responsabile dell'implosione del sistema rifiuti nel Lazio. La Regione è già stata sotto commissariamento dal 2004 al 2014 e l'eredità di quegli anni, unita alla cattiva gestione del periodo seguente, hanno generato i risultati che sono sotto gli occhi di tutti" conclude Cacciatore.