Rifiuti Roma, la consigliera M5S: "Abbiamo fallito"

webinfo@adnkronos.com

''Lo scorso consiglio ero in profondo imbarazzo e ho preferito non intervenire perché abbiamo assistito in quest'aula all'ennesimo rimpallo politico davanti ai cittadini che aspettavano qui sotto. Dobbiamo partire da quella che oggi è la situazione, da quello che c'era nel nostro programma elettorale. Credo che sia necessario partire chiedendo anzitutto scusa ai cittadini per il fallimento rispetto agli obiettivi che ci eravamo posti all'inizio''. E' l'attacco in aula Giulio Cesare della consigliera del M5S Simona Ficcardi, che oggi si è smarcata dal gruppo consiliare votando no all'odg che chiede alla sindaca Virginia Raggi di valutare l'impugnazione dell'ordinanza regionale sui rifiuti.  

''Non ci siamo mai aspettati di sanare la questione rifiuti a Roma, ma almeno invertire un po' la rotta rispetto al passato. Quindi vedere congelati tutti i nostri indirizzi politici mortifica e dispiace vedere delibere ferme e mozioni inattuate per tutelare i territori. Evidenzia, ripeto, un fallimento di quelli che erano i nostri obiettivi e quindi oggi davanti all'ordinanza della Regione siamo chiamati a fare una scelta difficile che non porta consenso, ma ci spinge a fare una scelta di buonsenso''.  

''Non voglio - ha detto ancora Ficcardi parlando del Consiglio sui rifiuti di venerdì - che Malagrotta sia usata come scudo come non deve essere usata come non può esserlo Colleferro dove i cittadini si ammalano come a Malagrotta a Rocca Cencia e al Salario. E infatti è solo bagarre politica perché i cittadini delle province hanno manifestato insieme a quelli di Malagrotta e Falcognana. Non ammetto che in quest'aula siano presi a scudo i territori vessati e i cittadini feriti. L'ordinanza regionale evidenza undici siti e penso che oggi una scelta peserà su questi siti e per questo con un odg chiedo che non sia individuato un solo sito, ma più siti per non pesare su un unico territorio. In caso di non scelta ci sarà il commissariamento della regione, uno scenario che a me preoccupa molto, con l'esclusione totale da tutte le scelte tecniche, dobbiamo impedire che questo avvenga. Ho aspettato per molti mesi che la nostra maggioranza smentisse le notizie di stampa sulla volontà di chiedere un commissariamento, cosa che chiediamo anche oggi. Per me sono tre i punti fondamentali di oggi che ho inserito nei miei odg: tutelare i territori già feriti, dare indirizzi sul piano industriale di Ama scongiurando qualsiasi ipotesi di termovalorizzatore e prendere una decisione''.  

''Quanto sia necessario tutelare i siti di Roma Capitale quest'aula ha dato tutti gli indirizzi possibili per farlo con mozioni e odg sul Malagrotta e gli altri territori feriti:  scegliamo per non ricadere sui territori già feriti, e cioè valle Galeria e Falcognana''.