Rifiuti Roma, M5S dice no a discarica a Monte Carnevale

webinfo@adnkronos.com

Nonostante il chiaro indirizzo espresso dall'Assemblea capitolina e dalla sua stessa maggioranza, la sindaca di Roma Virginia Raggi, al termine del Consiglio, non ha annunciato l'intenzione di tornare indietro e ritirare la delibera di Giunta, approvata lo scorso 31 dicembre, che individua la località di Monte Carnevale come sito per la realizzazione della nuova discarica della Capitale. 

All'Assemblea capitolina, però, ha fatto seguito una riunione di maggioranza, in cui alla sindaca sarebbe stata riconfermata piena fiducia. "Questa consiliatura andrà avanti fino al 2021. Mettetevi l'anima in pace. Nessuna sfiducia nei confronti della Giunta Capitolina" ha scritto su Facebook uno dei 12 consiglieri del M5S che hanno bocciato la scelta della Raggi, Angelo Sturni. Stessa posizione per la collega Eleonora Guadagno (anche lei ha votato no alla discarica a Monte Carnevale): "Mass media stanno scrivendo che la maggioranza ha sfiduciato la Sindaca Virginia Raggi. Vorrei rassicurarli chiarendo che non c'è nessuna sfiducia, la maggioranza compatta rispetta il dibattito democratico e condivide le decisioni prese in aula''. 

Ribadisce la posizione anche il capogruppo grillino in Campidoglio, Giuliano Pacetti: "Sto leggendo notizie e titoli di giornale che non corrispondono alla realtà. Vorrei fosse chiara una cosa: piena fiducia a Virginia Raggi. La maggioranza M5S in Campidoglio è al fianco della sindaca. Come sempre''. 

Il No alla discarica a Monte Carnevale è arrivato con il voto del M5S a due mozioni, sullo stesso tema, dell'opposizione: la mozione di Fratelli d'Italia che chiedeva di riconsiderare la scelta di Monte Carnevale è stata approvata con 28 favorevoli, 3 contrari e 3 astenuti mentre quella del Pd-Civica, con la richiesta di ritiro della delibera della Giunta Raggi di Capodanno, ha incassato il sì dell'aula Giulio Cesare con 21 voti favorevoli, un contrario e 10 astenuti.