Rifiuti Roma, per Ordine medici è allarme ma non emergenza

Cro-Mpd

Roma, 3 ott. (askanews) - "In questo momento la situazione della raccolta dei rifiuti a Roma è sicuramente allarmante ma occorre precisare che non c'è ancora alcuna emergenza sanitaria. L'Ordine dei medici però tiene alta la soglia d'attenzione perché il nostro compito primario è la tutela della salute dei cittadini e a questo principio non possiamo mai derogare". Così il presidente dell'Ordine dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri di Roma (OMCeO), Antonio Magi, alla luce degli ultimi sviluppi della situazione nella Capitale.

Questa mattina la sindaca di Roma, Virginia Raggi, nel corso di un colloquio telefonico con il presidente dei camici bianchi capitolini - oltre 44mila - ha assicurato che il nuovo amministratore unico dell'AMA farà tutto il possibile per risolvere quanto prima la situazione.

"Ne prendiamo atto e siamo consapevoli che lo stato delle cose è tale per cui il Comune da solo non ce la può fare - evidenzia Magi - e per questo chiediamo che presso il Campidoglio sia istituito al più presto un tavolo di lavoro permanente con il nostro Ordine, l'AMA, la Regione e il Ministero dell'Ambiente, per realizzare quelle riforme strutturali in grado di far uscire la Capitale da questa situazione una volta per tutte".

Contemporaneamente l'OMCeO di Roma "intende continuare a monitorare la situazione, segnalando le eventuali criticità anche confrontandosi con i direttori delle ASL, così da avere una rappresentazione territoriale quanto più precisa e aggiornata dei casi più a rischio, come ospedali e scuole".