Rifiuti Roma, Raggi: no ai ricatti, Zingaretti ascolti i romani

Sis

Roma, 27 nov. (askanews) - "I presidenti di Municipio mi hanno chiamato allarmata. I cittadini di Roma che per anni hanno sopportato la discarica più grande d'Europa, Malagrotta, non sono disposti a tollerare altre discariche calate dall'alto, in un regime in deroga dalle regole ambientali, che vanno a impattare la loro salute". Lo ha detto la sindaca di Roma Virginia Raggi arrivando a sorpresa al Consiglio regionale del Lazio, che affronterà nella seduta odierna l'emergenza rifiuti.

"Vogliamo chiarezza, vogliamo sapere che cosa vuole fare la Regione Lazio, perché, nonostante ci siano discariche aperte e funzionanti, debbano essere chiuse e ne debbano essene aperte nuove non si sa dove. Roma non può essere ostaggio di ricatti politici. Sappiamo che la Regione ha ascoltato il territorio di Colleferro che conta 20mila abitanti, noi stiamo dicendo che Roma ha 3 milioni di abitanti che vogliono essere aspettati", ha aggiunto.