Rifiuti a Roma, Regione Lazio: Ama ha disatteso alcuni impegni

Cro/Ska

Roma, 28 set. (askanews) - La Regione Lazio "ha sempre sostenuto il Campidoglio nelle ripetute criticità legate alla gestione dei rifiuti di Roma". È quanto dichiara Massimiliano Valeriani, assessore regionale al Ciclo dei Rifiuti. "Dall'aiuto immediato in occasione dell'incendio che ha compromesso il Tmb del Salario fino alla recente ordinanza, l'Amministrazione regionale ha fornito la massima collaborazione istituzionale e tecnica. In particolare, la recente ordinanza ha permesso di ripulire la città in poche settimane, scongiurando il rischio di un'emergenza sanitaria. Ora con la proroga di questo provvedimento vengono garantiti ad Ama tutti gli sbocchi necessari per il trattamento dei rifiuti indifferenziati. Dopo aver chiuso l'accordo con l'Abruzzo, in questi giorni stiamo perfezionando l'intesa con le Marche, mentre da metà ottobre gli impianti di Malagrotta torneranno ad offrire una disponibilità di mille tonnellate al giorno. Insieme a tutti gli altri impianti del Lazio, pertanto, verrà garantita una capacità di trattamento superiore al fabbisogno dell'azienda capitolina.

"Stiamo valutando la durata e i contenuti dell'ordinanza, anche alla luce di alcuni impegni qualificanti che sono stati disattesi da Ama", afferma l'assessore.

"Auspichiamo un confronto con il Ministero dell'Ambiente e con il Campidoglio per valutare insieme soluzioni durature, che possano risolvere definitivamente la crisi dei rifiuti a Roma".