Rifiuti, Testa: "A Roma serve assolutamente un termovalorizzatore"

(Adnkronos) - "La capitale dopo la chiusura della discarica di Malagrotta non ha praticamente più realizzato impianti di trattamento dei rifiuti di alcun tipo, né di riciclaggio, né nuove discariche, né altri impianti. Roma ha bisogno di chiudere il ciclo dei rifiuti, raccolta differenziata e riciclaggio sono molto importanti ma non esauriscono il problema". Così all'Adnkronos Chicco Testa, presidente Assoambiente, l’Associazione che rappresenta a livello nazionale e comunitario le imprese che svolgono servizi ambientali, gestiscono rifiuti e sono attive nella Circular economy.

"Anche secondo le richieste dell'Ue, noi dovremo raggiungere nel 2035 un obbligo di riciclaggio al 65%, inoltre, non dobbiamo mettere più del 10% in discarica; rimane un 25% che deve essere comunque trattato, smaltito e la soluzione migliore è quella di un termovalorizzatore che serve assolutamente alla Capitale", spiega dal momento che "rimane sempre una quota non riciclabile. Il riciclo ha limiti fisici strutturali".

Tra i promotori di 'Daje - Comitato Termovalorizzatore Roma', Chicco Testa spiega: "Vogliamo fornire supporto popolare ad una scelta coraggiosa fatta dal sindaco e che trova, secondo noi, nella città un consenso che forse non c’era qualche anno fa. Stufa delle inadempienze e dei problemi che tutti hanno constatato, la città chiede che vengano realizzati gli impianti". Obiettivo del comitato: fornire "supporto e dati, portare esperienze internazionali e aprire il dibattito".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli