“Rifkin’s Festival” di Woody Allen dal 6 maggio, solo nei cinema

·1 minuto per la lettura
featured 1302325
featured 1302325

Roma (askanews) – Arriverà il 6 maggio in Italia, e solo nei cinema, il nuovo film di Woody Allen, “Rifkin’s Festival”. E ad accompagnarne l’uscita c’è proprio una augurio del regista, che tramite la Vision Distribution fa sapere: “Spero che questo film, in un periodo così difficile, restituisca al pubblico il grande piacere di tornare in sala”. Dopo l’appello di Frances McDormand per andare a vedere “Nomadland” nei cinema, anche Woody Allen, dunque, invita a godere del suo film sul grande schermo. E proprio la Vision Distribution promette grandi uscite in sala per tutta l’estate.

“Rifkin’s Festival”, già presentato all’ultimo Festival di San Sebastian, è interpretato da un cast internazionale, da Wallace Shawn a Gina Gershon, Louis Garrel, Elena Anaya, Sergi Lòpez e Christoph Waltz. La fotografia è di Vittorio Storaro.

Il protagionista, Mort Rifkin, è un ex professore e un fanatico di cinema, sposato con una addetta stampa di cinema. Il loro viaggio al Festival di San Sebastian, in Spagna, è turbato dal sospetto che il rapporto di Sue con il giovane regista suo cliente, interpretato da Louis Garrel, oltrepassi la sfera professionale. Il viaggio è però per Mort anche un’occasione per superare il blocco che gli impedisce di scrivere il suo primo romanzo e per riflettere profondamente. Osservando la propria vita attraverso il prisma dei grandi capolavori cinematografici a cui è legato, Mort scoprirà una nuova speranza per il futuro.