Riforma sanità Lombardia, Pd: nessuna risposta da Moratti

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 1 giu. (askanews) - "Nessuna risposta chiarificatrice sulle linee guida della riforma della sanità" della Lombardia. Il capodelegazione del Pd in commissione Sanità al Pirellone, Samuele Astuti, commenta così la presentazione delle linee guida della riforma tenuta oggi in commissione dalla vicepresidente Letizia Moratti. "Non è stata data alcuna risposta alle nostre domande sul documento e non sono stati nemmeno indicati i tempi di adozione della legge", ha detto.

Secondo Astuti, "non è stato chiarito affatto quale sarà il ruolo della sanità privata e se opererà anche nella medicina territoriale e non è stata fatta alcuna distinzione fra operatori profit e no profit. A proposito di privato la vicepresidente Moratti ha continuato a parlare di 'equivalenza', dimostrando di non aver capito che questa è una delle cause della debolezza del servizio sociosanitario. Non ha saputo dire quali saranno le aziende ospedaliere nei diversi territori".

La riforma della sanità lombarda, ha concluso Astuti, "resta all'anno zero. Moratti e maggioranza continuano a parlare di eccellenza ma intanto ai vertici della sanità continuano a nominare solo uomini veneti. Incredibile che non si trovi nessuno in Lombardia".