Riforme: addio Senato su base regionale, pronto ddl maggioranza

Gal

Roma, 31 ott. (askanews) - Accordo nella maggioranza per le nuove modifiche costituzionali che andranno ad armonizzare il sistema a seguito della riduzione del numero dei parlamentari. E' pronto il ddl costituzionale che verrà depositato la prossima settimana alla Camera e che cambierà radicalmente i collegi elettorali del Senato.

Si introduce una modifica dell'articolo 57 della Costituzione stabilendo che "Il senato della Repubblica è eletto su base circoscrizionale" e non più su base regionale. La correzione è conseguenza del fatto che riducendosi il numero dei senatori da 315 a 200 occorre armonizzare anche il territorio che rappresentano.

Altra riforma contenuta nel testo riguarda la platea degli elettori del Capo dello Stato: "All'elezione del presidente della Repubblica partecipano due delegati per ogni regione eletti dal Consiglio regionale in modo che sia assicurata la rappresentanza delle minoranze".

Infine l'entrata in vigore della legge: "La legge entra in vigore il giorno successivo alla entrata in vigore della riforma che riduce il numero dei parlamentari". Quanto alla platea degli elettori del Capo dello Stato la modifica riguarderà la prossima legislatura.