Riforme, Brescia (M5s): domani ok Camera a voto 18enni al Senato

Pol/Bac

Roma, 30 lug. (askanews) - "Domani la Camera scriverà una bella pagina parlamentare a favore dei giovani. Con sostegno trasversale, approveremo una riforma costituzionale non prevista dal contratto di maggioranza. Elimineremo finalmente una discriminazione ingiusta e anacronistica e consentiremo anche ai diciottenni di votare per il Senato, senza dover aspettare di compiere 25 anni. Si tratta di un'innovazione che riguarda più di 4 milioni di giovani tra i 18 e i 24 anni". Lo afferma in una nota Giuseppe Brescia (M5S), presidente della commissione Affari Costituzionali della Camera e primo firmatario della proposta di legge.

"Ringrazio i relatori Valentina Corneli e Stefano Ceccanti - aggiunge - per la collaborazione con vero spirito costituente. Questa legge nasce da un confronto duro in commissione in aprile durante il voto della riforma che riduce il numero dei parlamentari. Ho voluto fortemente la discussione di questo testo e sono contento per la svolta che tutte le forze politiche stanno facendo insieme. È giusto far decidere al Senato l'eventuale abbassamento dell'età per diventare senatori. Nel frattempo, oggi abbiamo avviato in commissione l'ultima fase della discussione sul taglio dei parlamentari. Sul testo, come da regolamento, non possono essere presentati emendamenti. L'intento è di approvarlo in commissione entro questa settimana", conclude Brescia.