Riforme: D'Incà, 'tutela ambiente in Costituzione importante passo avanti'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 12 ott. (Adnkronos) – "Oggi alla Camera, con 412 voti favorevoli al disegno di legge per l’introduzione in Costituzione della tutela dell’ambiente, della biodiversità, degli ecosistemi e degli animali, è stato fatto un altro importante passo in avanti nella direzione delle riforme puntuali, costruite attraverso un ampio dibattito e una larga condivisione parlamentare". Così il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federico D'Incà, su Fb.

"Si tratta di una riforma che guarda alle future generazioni e che, sul piano Costituzionale, garantirà che le risorse per lo sviluppo economico messe in campo dal Governo, vengano indirizzate alla transizione ecologica del Paese. In tempi brevi, dopo un nuovo passaggio al Senato, il disegno di legge tornerà alla Camera entro l’inizio del 2022 per essere approvato definitivamente. Un grande risultato sia sul piano del metodo utilizzato che su quello del merito: i cittadini da anni chiedono maggiore attenzione verso l’ambiente".

"Lo fanno soprattutto le nuove generazioni e l’introduzione della tutela dell’ambiente in Costituzione rappresenta una forte risposta, anche dal punto di vista simbolico, verso queste richieste".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli