Riforme, Iezzi: Lega vota sì ma barricate contro restaurazione

Afe

Roma, 8 ott. (askanews) - "Siamo pronti alle barricate se volete restaurare la prima repubblica e votiamo a favore del taglio dei parlamentari. State sereni finchè potete". Lo ha detto Igor Iezzi (Lega) concludendo il suo intervento in dichiarazione di voto sulla riforma costituzionale.

"Noi - ha ricordato -il taglio dei parlamentari lo abbiamo votato tre volte a differenza del Pd. Oggi però siamo solo di fronte a un vile baratto della paura: ti do il taglio dei parlamentari ma mi aiuti a distruggere il Paese. E' un vile mercato delle vacche tra M5s, Pd e Renzi" che "rischiano di trasformare una presunta rivoluzione in una certa restaurazione. Siamo abituati alle vostre giravolte ma ancora ci stupite", ha detto ancora, rivolgendosi ai pentastellati.

La possibile nuova legge elettorale in senso proporzionale, poi, sarebbe "una vergogna, conterebbero solo le segreterie dei partiti, voteremmo la partitocrazia: una restaurazione nel nome della poltrona e della difesa del conto corrente. Ci penseremo noi a fermarvi con il referendum per il maggioritario. I voti dei cittadini per voi non contano conta solo restare incollati alle poltrone".