Riforme, intesa maggioranza su documento, a dicembre ... -rpt

Luc

Roma, 3 ott. (askanews) - M5s, Pd, Italia Viva e Leu hanno raggiunto una intesa su un testo che contiene l'impegno dei partiti di maggioranza ad approvare le riforme costituzionali necessarie a fare da "contrappeso" al taglio del numero dei parlamentari che martedì prossimo avrà il via libera definitivo dell'aula della Camera. E' quanto si apprende da fonti parlamentari. Il documento è stato predisposto in una riunione cui hanno preso parte questo pomeriggio i capigruppo in commissione Affari Costituzionali a Montecitorio Anna Macina (M5s), Stefano Ceccanti (Pd) e Marco Di Maio (Iv) e il capogruppo di Leu alla Camera, Federico Fornaro.

Il testo, inviato ai capigruppo di maggioranza, prevede che la riforma dell'elettorato attivo e passivo, il superamento dell'elezione su base regionale del Senato e la riduzione del numero dei delegati regionali che partecipano all'elezione del presidente della Repubblica, siano fatti subito sfruttando il veicolo della legge costituzionale già all'esame del Senato sul voto ai diciottenni; gli altri punti ipotizzati, tra i quali la sfiducia costruttiva e la possibilità per i governatori di prendere parte ai voti sull'autonomia differenziata, saranno invece esaminati a dicembre con la legge elettorale.