Riforme, Napoli (Fi): ok taglio ma referendum dopo legge elettorale

Pol/Vlm

Roma, 8 ott. (askanews) - "Sono personalmente convinto che il taglio dei parlamentari non comporta nessuno dei risparmi fino a oggi ipotizzati, ma siccome lo spirito del tempo è questo voterò a favore della legge costituzionale e, nello stesso tempo, firmerò per il referendum confermativo. Con una clausola, però: il referendum va celebrato soltanto dopo l'approvazione della legge elettorale perché se il Parlamento non avrà cura di dare una giusta rappresentanza ai territori, attraverso lo strumento referendario il cittadino o le comunità escluse dalla rappresentanza territoriale potranno farsi valere e il voto referendario diventerà un voto sulla bontà della legge elettorale". Lo dichiara in una nota Osvaldo Napoli, del direttivo di Forza Italia alla Camera.

"Su questo aspetto richiamo l'attenzione di tutte le forze politiche, in particolare del centrodestra a cui io appartengo. Sarà bene vigilare attentamente sulla legge elettorale che, ha detto Zingaretti, sarà approvata entro l'anno", conclude.