Riforme, Speranza: la Costituzione è sacra, no forzature

Pol/Vep

Roma, 31 lug. (askanews) - "Quanto avvenuto oggi in commissione supera ogni limite di sopportabilità, con un colpo di mano, un blitz in ufficio di presidenza si è incardinato il provvedimento, ieri abbiamo iniziato la discussione generale o ora la presidenza della commissione ipotizza che si chiuda già oggi l'esame, ma stiamo parlando di materia sacra, della riforma della Carta, ed è inaccettabile e grave che si diano solo due giorni per discutere della nostra Costituzione. Qui è in discussione la dignità del parlamento e le chiedo presidente di intervenire con tutta la sua autorevolezza, se si consente di fare ciò il Parlamento subisce una violenza senza precedenti". Lo ha dichiarato il segretario nazionale di Articolo Uno, Roberto Speranza, intervenendo in Aula dopo il "blitz" messo in atto dalla maggioranza in commissione Affari costituzionali sulla riforma che taglia il numero dei parlamentari.