Riforme, Zingaretti: coerenti su taglio parlamentari e contrappesi

Vep

Roma, 9 ott. (askanews) - "Sul taglio dei parlamentari vedo una coerenza con la nostra storia. Ovviamente non condivido accenti 'anti sistema' ma è stato il Pd negli anni passati a ridurre il numero dei consiglieri comunali (taglio eccessivo a mio giudizio), dei consiglieri regionali. Ha addirittura eliminato il voto nelle Provincie". Lo afferma in un post su Facebook, il giorno dopo il varo della riforma che ha tagliato 345 parlamentari, il segretario del Pd, Nicola Zingaretti.

"Da anni chiediamo una riduzione dei parlamentari e la nostra opposizione a questo provvedimento nei voti precedenti era legata alla rimozione totale della necessità di accompagnare questa scelta con contrappesi e garanzie che ora sono patrimonio e obiettivo della maggioranza", precisa Zingaretti.

"Il taglio inoltre era non un punto del programma di Governo ma la prima condizione posta per "fare" questo Governo. Come noi abbiamo insistito per abbassare le tasse sul lavoro altre forze hanno posto differenti priorità. Obiettivi poi discussi e condivisi tra tutti quanti dunque", aggiunge.