Rigopiano, Bonafede: lo Stato chiede scusa

Xab

Pescara, 18 gen. (askanews) - Il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, durante la commemorazione delle 29 vittime dell'hotel Rigopiano, di Farindola, a Penne (Pescara) ha chiesto scusa ai familiari delle vittime ed ha detto: "Rappresento uno Stato che vuole dire ai familiari che è al loro fianco e lo sarà sempre, che chiederà scusa ogni volta che ci sarà da chiedere scusa per non aver avuto la capacità di difendere le vite e proteggere i loro familiari. Lo Stato ha il dovere istituzionale e morale di dare giustizia, sapendo che quella verità non riporterà indietro figli, madri, padri e fratelli morti tre anni fa". Una commemorazione molto sentita che ha visto i familiari delle vittime ricordare quel terribile 18 gennaio di tre anni fa e il ministro portare il suo contributo è il suo messaggio a chi aspetta giustizia: "Permettere che ci sia un sistema giustizia che funziona - ha detto il ministro - in modo tale da scrivere leggi che siano lo specchio della giustizia affinché tragedie come quella di Rigopiano non si verifichino più e affinché i familiari delle vittime, nei casi in cui purtroppo ci sono, possano sentire che lo Stato vuole dare una risposta di giustizia. Questo è il mio impegno".