Riki, da Amici a Sanremo 2020: com’è cambiato nel corso degli anni?

riki-sanremo-2020

Lo abbiamo visto durante l’ultima edizione del Festival di Sanremo, dove si è esibito con la sua canzone Lo sappiamo entrambi, ma in molti ancora ricordano Riki quando ancora partecipava come concorrente alla sedicesima edizione di Amici. Nel programma di Maria De Filippi il giovane cantante di Segrate arrivò infatti secondo nella sfida finale, riuscendo comunque ad entrare di prepotenza nel mondo discografico italiano. Ma com’è cambiato Riki in questi ultimi anni e com’era prima di salire alla ribalta?

Com’è cambiato Riki?

Nato a Segrate nel 1992, Riki – alias Riccardo Marcuzzo – ha sempre mostrato una spiccata passione per la musica e la recitazione, tanto da partecipare ai casting di Amici portando un brano scritto da lui stesso e intitolato Una calza sì una calza no. Nel corso del programma finisce nella squadra capitana da Elisa e soltanto un anno dopo la sua sconfitta alla finale viene scritturato dalla Sony Music con la quale pubblica il suo EP d’esordio dal titolo Perdo le parole.

riki-sanremo

Diplomato all’Istituto Europeo di Design, Riki decide tuttavia di mettere da parte il lavoro di designer per continuare la sua carriera nel mondo della musica e dello spettacolo. Nel settembre del 2017 esce infatti il suo album d’esordio Mania, che nello stesso anno verrà certificato col doppio disco di platino.

Grazia al suo manager Francesco Facchinetti, Riki è riuscito ad allargare i suoi orizzonti artistici ben oltre il perimetro del mondo della musica; ad esempio sfilando come modello per Dolce&Gabbana durante la Milano Fashion Week del 2018. Quest’ultimo è uno dei tanti dettagli che hanno consolidato la fama di Riki come icona di stile e di bellezza al di la dei suoi meriti musicali.

riki-amici