Rilevazione politica di Emg Acqua

Sondaggi politici 25 maggio

I sondaggi realizzati da Emg Acqua per Agorà, il programma di approfondimento in onda su Rai Tre, svelano quali potrebbero essere le intenzioni di voto degli italiani aggiornate a giovedì 28 maggio 2020. La rilevazione ha registrato una risalita della Lega e una contestuale discesa del Partito Democratico.

Sondaggi politici

Dopo settimane in cui il Carroccio sembrava essere in calo, è tornato a crescere dello 0,2% arrivando così al 27,1%. Una percentuale che lo mantiene saldamente primo partito. Il secondo posto tocca al Partito Democratico che invece registra un lieve calo dello 0,3% passando così dal 20,9% al 20,6%. Segue poi il Movimento Cinque Stelle, terza forza politica più votata d’Italia in risalita dello 0,3% e dunque attestatasi al 15,7%.

Continua dunque la sfida con Fratelli d’Italia che, nonostante altri sondaggi la diano sopra il Movimento, secondo Ems Acqua si classificherebbe al quarto posto con un 14,6% (+0,3%). Con la percentuale che otterrebbe Forza Italia, stimata al 6,8%, l’eventuale coalizione di centrodestra sarebbe in grado di ottenere il 48,5% dei voti dei cittadini. Una cifra che, con la legge elettorale vigente, basterebbe per avere garantita la governabilità.

Quanto a Italia Viva di Matteo Renzi, dopo settimane in cui i sondaggi di Emg le assegnavano il 5%, perde lo 0,3% dei consensi e ottiene il 4,7%. Segue con due punti di distacco Azione di Carlo Calenda che mantiene il suo 2,6%. Per quanto riguarda i partiti minori La Sinistra passa dal 2,3% al 2,2%, Europa Verde all’1,7% e Più Europa all’1,5%. Tantissime secondo la rilevazione le persone che non voterebbero o non saprebbero chi scegliere: in totale sono il 41% del campione.