Rimborso voli Ryanair, un migliaio di passeggeri britannici non possono più prenotare biglietti

·2 minuto per la lettura
Ryanair rimborso Covid
Ryanair rimborso Covid

Ryanair banna mille passeggeri che hanno chiesto il rimborso per i voli persi a causa del Covid. A loro è stato impedito di prenotare biglietti con la famosa compagnia low cost, che ora si difende ricordando che i voli sono stati ugualmente effettuati e i clienti “hanno scelto consapevolmente di non viaggiare”.

Ryanair banna mille passeggeri: rimborso Covid impossibile?

Ryanair banna mille passeggeri perché hanno chiesto alle società delle loro carte di credito il rimborso del biglietto per i voli di cui non hanno potuto usufruire a causa delle limitazioni Covid. Questi voli per la compagnia aerea non erano rimborsabili. Succede a circa un migliaio di passeggeri britannici, che ora non possono più prenotare biglietti con Ryanair.

La misura coinvolge i passeggeri che hanno acquistato biglietti non rimborsabili e che poi non si sono presentati all’imbarco perché impossibilitati. Sebbene siano state le limitazioni dovute alla pandemia a impedire ai clienti di usufruire del biglietto acquistato, Ryanair pare non voglia sentire ragioni.

Ryanair banna mille passeggeri: rimborso Covid impossibile? La spiegazione della compagnia aerea

Hanno scelto consapevolmente di non viaggiare e poi hanno richiesto illegalmente lo storno degli addebiti tramite la società della carta di credito”, hanno fatto sapere dall’azienda.

I clienti che hanno ricevuto rimborsi direttamente dalla compagnia aerea non saranno interessati dal provvedimento. Tuttavia, chi aveva acquistato biglietti non rimborsabili ha contestato il pagamento sulla propria carta di debito o di credito, facendo annullare la transazione dalla propria banca. La modalità pare non sia stata approvata dalla compagnia aerea, che ha così messo in atto il ban.

Ryanair banna mille passeggeri che hanno chiesto rimborso Covid: la misura non è permanente

Il disagio che alcuni clienti Ryanair stanno affrontando negli ultimi giorni non sarà permanente.

Il ban, infatti, non è perenne. Sarà valido fino a quando i passeggeri non avranno saldato il debito con Ryanair. Alcuni viaggiatori interessati dal problema hanno già provveduto a rimediare.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli