Rimini, accoltella 5 persone tra cui un bimbo: arrestato

·1 minuto per la lettura

A Rimini, nel tardo pomeriggio di sabato 11 settembre, un uomo ha accoltellato cinque persone tra cui un bambino di 6 anni, ferito alla gola. L'aggressore ha tentato poi di fuggire ma è stato fermato dalla polizia. 

Il fatto è avvenuto alle 19 sull'autobus della linea 11: all'uomo, un 26enne di origine somala, è stato chiesto da due controllori di esibire il biglietto. In risposta, ha estratto un coltello da cucina, colpendo le due donne e poi è scappato.

L'aggressore è sceso dall'autobus, minacciando l'autista affinché aprisse la porta, ed è fuggito a piedi cercando anche di impossessarsi di un'automobile e minacciandone il guidatore.

GUARDA ANCHE - Incubo a Londra, uomo accoltella passanti

Inseguito dagli agenti, durante la fuga il 26enne ha accoltellato altre tre persone, tra cui una donna anziana e un bambino che stava passeggiando sul lungomare con la madre. Cinque i feriti in totale. Il piccolo è in gravi condizioni ma non in pericolo di vita.

LEGGI ANCHE: Rimini, operato bimbo accoltellato: è in prognosi riservata

Lo straniero ha cercato di dileguarsi passando per la massicciata della ferrovia, urlando frasi sconnesse, ma è stato raggiunto e arrestato dalla polizia.

Il fermo è stato disposto dal pm Davide Ercolani, che coordina le indagini. Al momento è esclusa la pista del terrorismo: non sono emersi elementi che possano ricondurre il somalo ad ambienti estremistici.

L'uomo era ospitato da qualche mese in una struttura della Croce Rossa e, secondo alcune testimonianze, aveva manifestato una personalità violenta e aggressiva. Era arrivato nel 2015 in Europa e aveva già fatto domanda per lo status di rifugiato in Danimarca, Svezia, Germania e Olanda.

Gli investigatori non escludono che fosse sotto l'effetto di sostanze stupefacenti. 

GUARDA ANCHE - Nuova Zelanda, uomo accoltella sei passanti

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli