Rimini, reati fiscali e frode a Inps: 6 arresti e 14 mln sequestri

Sav

Roma, 2 ott. (askanews) - Operazione "Calypso" della Guardia di Finanza di Rimini a tutela del settore alberghiero, contro le frodi fiscali e previdenziali, il riciclaggio di proventi illeciti, reati di frode e distrazione fallimentari.

Coordinati dalla Procura di Rimini, i finanzieri hanno eseguito un'ordinanza con la quale sono stati disposti due arresti in carcere, quattro ai domiciliari e cinque misure dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria nei confronti di 11 persone, accusate di far parte di un'associazione per delinquere - con base a Rimini - ritenuta responsabile di aver ideato ed eseguito (dal 2011) un sofisticato meccanismo di frode, che ha consentito di ottenere, frodando sistematicamente il Fisco e riciclandone i proventi, arricchimenti per svariati di milioni di euro, anche ai danni dell'Inps, attraverso la compensazione di falsi crediti fiscali. Coinvolto anche un funzionario dell'Agenzia delle Entrate-Riscossione.

La Finanza ha anche sequestrato società, hotel e beni per 14 milioni di euro.